Lo studio

Il principio architettonico fortemente razionale che regola l’intervento progettuale e quindi l’articolazione degli spazi interni si esprime attraverso la perentorietà degli elementi compositivi che lo strutturano e lo caratterizzano.

La ricercata monocromia degli ambienti persegue la volontà di ottenere un contenitore professionale asettico per concezione e vocazione, chiaro e luminoso. Il cromatismo sarà demandato ai soli arredi mobili ed alle finiture.

Lo spazio dell’accoglienza invita il paziente a soggiornare nella confortevole sala d’attesa vivendola come luogo dell’informazione scientifica in materia odontoiatrica. La sala d’attesa è uno spazio centrale che funge da fulcro spaziale tra la sala operativa, lo studiolo riservato del dentista, lo spogliatoio del personale ed i servizi igienici.

All’interno della sala operativa si trova la sala sterilizzazione; concettualmente una scatola in vetro satinato che si propone come ambiente nell’ambiente per assolvere alla sua funzione in alchimia formale, funzionale e linguistica.

La spazialità dello Studio odontoiatrico del Dott. Pino si qualifica come espressione di un pensiero architettonico più vasto che lascia riconoscere i suoi progettisti.

www.bodar.it
bottega d’architettura